Gianluca Malgeri & Arina Endo

La collaborazione fra Gianluca Malgeri (1974) e Arina Endo (1983) ha avuto inizio nel 2013, quando i due artisti hanno intrapreso un viaggio-ricerca in India e si sono ispirati ai diversi parchi giochi sparsi nei giardini di Nuova Delhi. Da qui hanno iniziato a costruire un’ampia documentazione fotografica, punto di partenza per la prima serie di collage che ha anticipato le successive sculture in rame.

Berlino è stata la culla in cui il progetto ha preso forma attraverso un’osservazione stratificata della città stessa: considerata una sorta di "città dei balocchi", ha portato i due artisti a rileggere la storia di Pinocchio ed elaborare riflessioni sul tema della crescita e dell’essere liberi da convenzioni sociali imposte, spesso presenti nel loro lavoro.

Il progetto è stato presentato per la prima volta nella mostra Edge of Chaos (2015) a Venezia, curata da Vita Zaman. Tuttavia, negli ultimi sette anni, la ricerca si è spostata in Giappone, espandendo il progetto fotografico ai playground giapponesi e ampliando la ricerca, i cui esiti sono stati esposti in tre mostre personali: Homo Ludens, nel 2015 a Magazzino (Roma), Mary-go-round, nel 2019 alla Ayumi Gallery (Tokyo) e Let Me Count the Way, nel 2023 alla Loop Gallery di Tokyo.

Nel 2024 gli artisti sono rientrati in Italia, hanno in programma una mostra personale in galleria e un progetto editoriale.

Sebbene collaborino insieme a queste ricerche comuni, Malgeri e Endo continuano a portare avanti studi e progetti individuali.

Artworks